News

Archivi

SICCITÀ  –  MAL DELL’ESCA  –  FLAVESCENZA DORATA

  

La viticoltura quest’anno è in pesante sofferenza, clima e fitopatie stanno riducendo la capacità produttiva degli impianti.

Se con le gelate il danno catastrofale è stato scongiurato, la siccità e le alte
temperature stanno mettendo a dura prova gli impianti.

 

SICCITÀ

Come comportarsi in caso di importante perdita di resa?

Le coperture assicurative le dividiamo in due gruppi: 

A)   Contenenti anche le garanzie catastrofali (quindi anche siccità) 

B)  Contenenti solo garanzie di frequenza (senza siccità)

Le Compagnie assicurative hanno accettato coperture con la presenza delle garanzie catastrofali a prescindere che le aree fossero irrigue o non irrigue, cosa che non succede da tempo per i seminativi.

Pertanto, coloro che hanno stipulato coperture:  

–  di tipo A) in caso di danno superiore alla franchigia possono denunciare il danno al proprio assicuratore;  

–  di tipo B) in questo caso il danno da siccità non è contemplato. L’unica possibilità che ha l’assicurato in caso di danno pesante contatti il proprio assicuratore per valutare se chiedere la riduzione di prodotto. Sulle arboree è una evenienza meno probabile, ma purtroppo possibile.  

Ricordiamo che con la riduzione di prodotto riduciamo il costo assicurativo, senza compromettere risarcimento in caso di sinistro per una delle calamità presenti in garanzia. Il perito chiamato a stimare il danno, ad esempio dovuto a una grandinata, farà la stima rispetto alla produzione presente al momento del sinistro sempre e comunque.

FITOPATIE     (Mal dell’esca -Flavescenza)

Coloro che hanno aderito al fondo mutualistico e hanno gli impianti nelle Regioni Friuli Venezia Giulia e Veneto, possono chiedere l’intervento risarcitorio ad AGRIFONDOMUTUALISTICO, nostro tramite. Il modello di denuncia è scaricabile dal sito https://www.condifesafvg.it/area-mutualistica/
.

Possono ottenere un intervento per la perdita di produzione provocata dalle
sopraindicate fitopatie quando la perdita di resa è superiore al 20% dell’uva
da vino assicurata di quel comune
.

Il fondo, per regolamento comunitario, non lavora per partita assicurata ma sull’intero prodotto/comune.

Non remunera neanche la sostituzione delle piante.

Vista la previsione di anticipo del periodo vendemmiale, per le fitopatie sopra
descritte, la data ultima per fare la denuncia è il 5 agosto 2022.

Share